Loading...
La nostra storia2018-10-03T19:56:40+00:00

La nostra storia

Il percorso di Sapienza in Movimento inizia con l’elezioni universitarie del 2001 che vedono Gianfilippo Valentini e Sandro Bonacci al Consiglio di Amministrazione; Flavia Ginevri e Luca Pioli al Senato Accademico; Giuseppe Peta al Consiglio di Amministrazione Laziodisu.
Nel 2003, questo straordinario risultato si rafforza con l’elezione di Luigi Bartone, Fiore Guarascio, Rafi Korn e Lorenza Falcone al Senato Accademico Integrato.
Con l’elezione del 2005, Sapienza in Movimento propone un modo nuovo di vivere l’università: questa deve essere per gli studenti soprattutto l’opportunità di esprimere i propri interessi, bisogni ed ideali, partecipando attivamente alle scelte dell’Ateneo. I portavoce di questo pensiero sono stati soprattutto Gianluca Senatore, eletto al Consiglio di Amministrazione, Massimiliano Rizzo al Senato Accademico, Gianfranco Morrone a Laziodisu e Emanuele Gisci al Comitato per lo Sport Universitario.
In questo periodo l’Associazione vive una fase di profonda trasformazione, passando da contenitore di idee a collettore di esperienze che includeranno SIM nella storia della Sapienza. Sotto la presidenza di Gianluca Senatore, l’Associazione Sapienza in Movimento partecipa, con docenti e tecnici, all’ideazione e alla successiva realizzazione del primo Ateneo Sostenibile al Mondo e dei primi CFU sulla Sostenibilità Ambientale. Tale progetto vedrà la Sapienza premiata dall’UNESCO.
Dal 2005 al 2008 nuove idee prendono forma e si concretizzano: nasce il primo Sportello Servizi di Sapienza in Movimento con cui il neo presidente Alberto Senatore promuoverà lo sviluppo di visioni riformiste dell’associazionismo universitario. Le attività dell’Associazione vengono premiate nel 2011 con il rinnovo delle rappresentanze studentesche che vedono Gianfranco Morrone e Alberto Senatore al Consiglio di Amministrazione; Giovambattista Barberio al Senato Accademico; Gianluca Viscido al Comitato per lo sport e Saverio Cortese al Consiglio di Amministrazione, nonché vicepresidente Laziodisu.
Nel 2013 il successo di Sapienza in Movimento si ripete e si rafforza portando Federica Di Pietro a ricoprire il ruolo di Consigliere di Amministrazione, Valeria Roscioli quello di Senatore Accademico e Giuseppe Malara come Consigliere d’Amministrazione del CUS Roma.
Nel dicembre del 2015 Sapienza In Movimento decide di concorrere alle elezioni Universitarie da sola, sfidando le colazioni formate dalle liste concorrenti. Il risultato è la conferma della qualità dell’impegno messo quotidianamente nelle attività: Antonio Lodise è Rappresentante degli Studenti in Consiglio di Amministrazione, Francesco Mosca e Tiziano Pergolizzi vengono scelti per il Senato Accademico, Emanuela di Martino è eletta al Comitato per lo Sviluppo Sportivo e Andrea Marino presso LazioDISU.
Aumentano il numero di Rappresentanti di Facoltà, arrivando ad esprimere almeno un rappresentante in Giunte in 10 Facoltà su 11.
Oggi il Desk, così come tutti i servizi gratuiti erogati, rappresentano un vero e proprio punto di riferimento per molti studenti che ogni giorno si rivolgono a noi per problemi di ogni tipo. L’attività dell’Associazione prosegue e si rinforza quotidianamente sotto la presidenza di Antonio Lodise. Le numerose iniziative, sia culturali che ricreative, realizzate nel corso degli anni (giornali on-line, gruppi teatrali, scuole di fotografia, villaggi sportivi, seminari, convegni, gite fuori porta, etc.) vengono rinnovate e si affiancano a nuove attività. La maggior parte degli eventi vedono spesso la partecipazione di personaggi di spicco della società (studiosi, politici, giornalisti, sportivi, cantanti, attori…).
Sicuramente degna di nota è la scelta dei rappresentanti di Sapienza in Movimento per la relazione dell’inaugurazione dell’Anno Accademico: dal 2007/2008 al 2010/11 l’Associazione ha visto un proprio componente rappresentare l’intera comunità studentesca in questo importante appuntamento.